Le Belle Bandiere

ARCHIVIO VIVO 2019/2021

ideazione Elena Bucci

 

Il progetto si articola nel corso di tre anni, a partire dal 2019, con l’intento di raccontare la storia di più di vent’anni di attività dell’associazione a Russi e in Romagna.

I nostri progetti di teatro, sostenuti dall’entusiasmo del pubblico, dall’attenzione e cura dell’Amministrazione Comunale, dal contributo della Regione, dal lavoro di tanti volontari, professionisti, artisti, Circoli ed altre associazioni, dalla Pro Loco al Circolo Fotoamatori e molti altri, hanno creato nuove relazioni tra persone, associazioni, luoghi, alimentando un intenso rapporto con la nostra terra e l’apertura verso il mondo. Abbiamo disegnato una strada che in parecchi hanno seguito. La partecipazione dei cittadini e delle istituzioni, insieme ad un felice susseguirsi di eventi teatrali e musicali di qualità sempre crescente hanno portato alla creazione di un saldo gruppo di lavoro, di artisti originali e alla valorizzazione e riapertura di molti spazi, da Palazzo San Giacomo, al Teatro Comunale, all’ex Chiesa in Albis, a spazi industriali dismessi, giardini, piazze, angoli, sale, case private. La città e le campagne si sono popolate di attori, poeti, artisti visivi, scrittori, appassionati. Abbiamo creato occasioni di incontro e di mescolanza di diversi codici artistici, senza barriere e divisioni di genere, convinti che l’arte sia un nutrimento quotidiano al quale ognuno ha diritto e che alimenti libertà, fiducia nel valore dell’originalità, autonomia di pensiero di ogni cittadino.

In epoca di facile oblio, specialmente per quanto riguarda le fuggevoli arti dal vivo, sentiamo che può essere importante raccontare una storia che dimostra come persone di età, censo, culture diverse possano unirsi con gioia e generosità in nome della passione per il teatro e per l’arte, della bellezza, della vicinanza, del desiderio di trasformare il luogo in cui si vive in un giardino aperto a tutti pieno di sorprese, slanci, meraviglie. La nostra storia dimostra che è possibile avvicinare il reale all’ideale, disegnando una mappa di iniziative che unisce luoghi e persone.

Per questo da tempo, come risulta dai precedenti progetti, abbiamo cominciato il lavoro di riordino e organizzazione del nostro variegato archivio audio, video, fotografico e cartaceo, sia per aprirlo al pubblico che per farne la base di questo racconto di storie e persone che non vorremmo fossero dimenticate.

Facciamo il cinema: Archivio vivo

per un film documentario inventato a partire da fatti veri

Nel corso del nostro lavoro abbiamo potuto avvalerci della collaborazione di artisti del cinema come Stefano Bisulli e della sua squadra, Raffaele Bassetti per l’audio e la musica, Loredana Oddone per le luci, persone capaci di muoversi con altissima professionalità e con grande umanità, riuscendo a trasformare gli ostacoli tecnici in opportunità che diventano tecniche innovative di ripresa e di scrittura. Abbiamo, grazie a loro, potuto immaginare la realizzazione di un film a basso costo, ma con grandi prospettive.

Il nostro lavoro teatrale si è spesso incrociato con quello cinematografico e finalmente abbiamo l’occasione di unire i due percorsi per realizzare un film documentario sospeso tra sogno e realtà, proprio come è stato il nostro viaggio.

Vorremmo raccontare la partecipazione e la passione di molte persone che hanno creato l’onda di energia che ha portato alla riapertura di molti spazi e alla creazione di molti spettacoli e momenti di teatro, musica, arte. Vorremmo valorizzare i documenti che fanno diventare la storia e i ricordi di ognuno patrimonio di tutti. la passione di chi vuole documentare la sua storia, facendola diventare patrimonio di tutti, ricordo di tutti. A volte ci pare di avere vissuto anni incantati dei quali vorremmo trasmettere il fascino.

Archivio vivo e Biblioteca dei ricordi

Abbiamo parlato spesso di questi luoghi dell’anima e del pensiero e facciamo in modo di farli diventare luoghi fisici sempre più riconoscibili per le persone e il pubblico.

Archivio vivo diventerà un luogo di creazione e confronto dove La Biblioteca dei ricordi, archivio audio digitale, accoglierà chiunque vorrà raccontare ricordi, racconti, storie, sia firmate, sia anonime. Abbiamo già parecchio materiale molto interessante e intendiamo trovare un luogo e un tempo per poterlo rendere fruibile, visibile, modificabile da chiunque voglia partecipare.

La scrittura:

Il diario di tutti

Il progetto di racconto prevede, accanto alle aperture dell’archivio con letture e incontri, la creazione di un grande diario.

Le presentazioni:

Questa sera ti racconto

Come a volte si fa tornando da un viaggio, o nel corso di un lungo percorso come questo, prevediamo serate di apertura al pubblico nelle quali raccontare i passi del progetto.

 

 

Associazione Culturale LE BELLE BANDIERE
Via Faentina nord, 4/1 48026 Russi (RA) Tel. 393.9535376
All rights reserved mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.