Laboratorio Teatrale Permanente
Le Belle Bandiere
 
ECHI
millenovecento16 | duemila16
parole dalla Grande Guerra
 
di e con:
Daniela Amati
Mauro Benedetti
Daniela Denti
Marinella Freschi
Gianni Mazzesi
Paola Mercatali
Giovanna Randi
 
cura Laura Berardi
sonoro Italo Balducci
 
 
filamenti
 
 
Torna l’erba anadrena dei tetti e dei fossi, quella che s’insinua, quella che non molla. Continua la bella tradizione delle sere di lettura del laboratorio permanente Le Belle Bandiere. Leggere a voce alta per qualcuno è un atto di magia che rivela a chi legge e a chi ascolta l’incanto molteplice dei segni scritti. È meraviglia.
 
Guerra. La grande guerra. E un racconto che l’attraversa.
Non ci sono fatti accaduti, non c’è la storia. Ci sono le vite di chi l’ha conosciuta.
Ecco allora le portatrici carniche che fanno le calze mentre vanno e vengono dal fronte come se si recitasse un rosario, i bollettini medici degli internati nei manicomi che non ci è dato sapere se mai ne saranno usciti, il soldato Somacal Luigi da Castion che “era cretino dalla nascita e manovale fino alla chiamata”, gli amori di Campolongo, i “tam-tuuumb spiaccicati” marinettiani, le partenze e i ritorni, le lettere scritte e chissà se arrivate, le canzoni, la vita vera.
 
E c’è Francesco Ferdinando, quella volta che una bomba colpì la sua auto ma esplose solo dopo essere rimbalzata sul tettuccio, l’auto proseguì fino al lungofiume, dove due colpi di pistola vennero sparati…
 
 

Associazione Culturale LE BELLE BANDIERE
Via Faentina nord, 4/1 48026 Russi (RA) Tel. 393.9535376
All rights reserved mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.