L’ORA DELLE FALENE
“... quanti dòni, quant’ luci zàisi ad nòta” (tracce da Raffaello Baldini)
 
scritto da Nicoletta Fabbri e Annalisa Teodorani
letto da Nicoletta Fabbri
 
collaborazione tecnica Pier Paolo Paolizzi
grazie a Elena Bucci
grazie alle mamme Lucia, Laura, Maria
un progetto Cantiere Poetico per Santarcangelo 2016
 
 
tocafondo doniIn questa speciale occasione, dedicata al progetto ‘Archivio Vivo’, leggo per la prima volta da sola questo testo a cui ho dato voce insieme ad Annalisa Teodorani, compagna di scrittura e di scena de ‘L’ora delle falene’.
 
Tutti quelli che conoscono e amano Raffaello Baldini sanno che il personaggio femminile ha attraversato la sua poesia con discrezione e misura, dipingendo ritratti che toccano punte liriche di rara intensità. Da queste figure siamo partite nella scrittura del testo, per cercare un dialogo con l’ombra leggera di ‘Lello’. Per non rischiare un confronto con la sua voce sottile avremmo potuto tenerlo a distanza, spostarci nettamente dal suo selciato, lasciare che restasse solo un’eco in lontananza. Invece abbiamo voluto intonarci con lui, a partire da quella forma parlata della lingua scritta di cui è stato sommo artefice, fino a rileggere e tradurre a modo nostro l’anima tormentata, delicata e a volte nevrotica delle sue donne, spesso signorine, che rimandano quasi sempre a un’altra realtà rispetto a quella che ci raccontano, come se fossero mal collocate in un mondo che non è in grado di contenerle.
Indagando la solitudine, la dignità, le ansie e le incertezze, i lamenti e i desideri che sono loro, e anche nostri, celebriamo un rito di riappacificazione delle anime femminili che hanno iscritti nelle loro pieghe l’esilio costante e, volutamente o loro malgrado, si ritrovano ad essere delle anime solitarie.
All’ora del crepuscolo, quando il sole cede il passo alla luna, si dice ancora in alcuni luoghi che le falene entrino nelle case a portare notizie e, in cerca di quella stessa luce che mette a repentaglio la loro vita, domandino una preghiera per le anime in pena. ‘L’ora delle falene’ riunisce le voci di due donne che si interrogano sull’arte del sottrarsi e sul mistero della sparizione. (Nicoletta Fabbri)
 
(disegno di Gianluigi Toccafondo realizzato per la mostra ‘Le maschere di Raffaello’ - Cantiere Poetico 2016)
 
 
 

 

Associazione Culturale LE BELLE BANDIERE
Via Faentina nord, 4/1 48026 Russi (RA) Tel. 393.9535376
All rights reserved mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.