NELLA STANZA DI ELEONORA DUSE
 
di e con Elena Bucci
 
drammaturgia del suono di Raffaele Bassetti
luci di Giovanni Macis

Eleonora Duse è una compagnia preziosa e non si finisce mai di scoprirla. Il suo coraggio e il suo talento illuminano la strada nei momenti di difficoltà e amplificano le spinte di entusiasmo. Questa donna autentica dai molti volti non ha mai avuto paura di indagare e vivere a fondo passioni e sentimenti, trasferendoli in una scrittura mossa e fantasiosa che appare come un disegno o un pentagramma delle emozioni.
Anche Maria Ida Biggi si è lasciata accompagnare e ci regala oggi una vera stanza dusiana: per niente museale, per niente polverosa, piena di scoperte uniche, di allegria, di passione per la vita anche nei momenti più spinosi.
Sono onorata di accompagnarne l'apertura con questo mio spettacolo che si modellerà nella cornice di questo luogo magico. Vi si raccolgono tracce di lettere e scritti che vengono dai primi studi su di lei per arrivare alle più recenti indagini. Un viaggio lungo molti anni.
Con il passare del tempo ho continuato a comprenderla in modo sempre diverso e i miei spettacoli su di lei sono cambiati con me, regalandomi, ogni volta, nuove domande e nuovi approdi e così accadrà anche ora, guidata da foto e documenti che non avevo mai visto!
Ah, che meraviglia quella foto di Eleonora che, seduta su una duna, dialoga curiosa con le donne del deserto... chissà dove ci porterà.

Elena Bucci

Spettacolo interpretato da Elena Bucci nell'ambito del progetto "Venezia città delle donne, creatività, economia, felicità", 8 marzo 2012
Venezia, Isola di San Giorgio Maggiore

L'Archivio Eleonora Duse custodito dal Centro studi per la ricerca documentale sul teatro e il melodramma europeo della Fondazione Giorgio Cini rappresenta a tutt'oggi la raccolta più ampia e completa di documenti sulla vita e sull'arte della grande attrice. La collezione si è avviata a seguito di una prima donazione effettuata nel 1968 da Eleonora Ilaria Bullough, Sister Mary Mark, nipote della Duse e sua unica erede, e poi incrementata sensibilmente da altri lasciti, tra cui quello di Olga Resnevic Signorelli, di Elena Carandini Albertini e di altri donatori.

Nel 2011 il Centro Studi ha inaugurato uno spazio permanente dedicato a Eleonora Duse, la "stanza" Duse, visitabile su prenotazione. Nel corso di quest'anno verranno dedicate delle iniziative legate alla figura dell'attrice; in particolare nell'ambito del progetto "Venezia città delle donne, creatività, economia, felicità, 8 – 11 marzo 2012", promossa dall'Assessorato alle attività culturali del Comune di Venezia, verrà presentato uno spettacolo dedicato a Eleonora Duse interpretato dall'attrice Elena Bucci che avrà luogo giovedì 8 marzo nell'ampio salone della Biblioteca del Longhena alle ore 17.30.


Associazione Culturale LE BELLE BANDIERE
Via Faentina nord, 4/1 48026 Russi (RA) Tel. 393.9535376
All rights reserved mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.