Progetto Sonhos
Laboratori autunno 2012

con il sostegno di
Regione Emilia Romagna, Provincia di Ravenna, Comune di Russi
in collaborazione con
Pro Loco Russi, Panda Project /Compost C, Altr'e20


dal 20 novembre al 14 dicembre 2012

tutti i martedì e venerdì

ORECCHIO ALLA VOCE

laboratorio sulla voce
condotto da Daniela Piccari


Quando devo impostare una lettura ad alta voce penso a una "partitura vocale", una struttura da costruire. Ma il materiale di costruzione non è in vendita, è nascosto in un deposito, spesso buio, dentro il mondo delle nostre esperienze percettive. E' questo il luogo della ricerca in cui aggirarsi per illuminare anche piccoli frammenti sonori che potrebbero essere la perla rara.
Il primo strumento in dotazione a un lettore o interprete teatrale di un testo è, dunque, l'orecchio, inteso come occhio. In ascolto si vedono gli elementi portanti di un' armatura sonora che sostiene il testo integro nella traduzione della voce (perché la voce traduce sempre! ). Ogni persona ha un timbro di voce differente e già questo colore vocale è una traduzione del testo perché la qualità del suono aggiunge o toglie significato alla parola.
È chiaro che il fraseggio o la concatenazione ritmica delle parole nella frase possono far vivere o morire una lettura e, per quanto mi riguarda, sono sicura che un riferimento musicale possa essere di aiuto. Esercitarsi sull'andatura di linee melodiche di una canzone e riportarla nel parlato può aiutare a entrare in un flusso che svela la forza del respiro di una frase.
Tenendo presente la diversità della parola detta da quella cantata è di grande aiuto semplicemente cantare. Cantare e non pensare.
L'introduzione del canto nel lavoro dell'attore rivela una dimensione collettiva perché il solista chiede spesso l'accompagnamento armonico. Una voce solista risalta fortemente in un coro.
La ricerca che proponiamo è un divertimento in forma di studio o viceversa.
Non esiste scoperta senza un profondo piacere e una ilarità che si ritrova inevitabilmente nell'aver centrato il bersaglio. Le cadute di tono che si accumulano durante il percorso saranno valorizzate per capire che non si tratta di stonature ma di mancanza di motivazione. Perché la voce non è sostenuta semplicemente dal fiato ma da una volontà di desiderio che, invisibile , ci anima, ci mette in movimento appunto! Soltanto questa, dunque, è la richiesta ai partecipanti: un desiderio sincero di muoversi, specialmente nella crisi di oggi che ci paralizza. Le risorse della propria natura umana hanno ancora il potere di generare cambiamento.

Daniela Piccari

 

INFO
Orari: dalle 20 alle 23
Luogo: Russi, sede de Le belle bandiere
Per iscriversi è necessario inviare una mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Associazione Culturale LE BELLE BANDIERE
Via Faentina nord, 4/1 48026 Russi (RA) Tel. 393.9535376
All rights reserved mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.